lunedì 24 novembre 2008

Hope for a change

Cari amici mi scuso per l'enorme ritardo rispetto all'ultimo post ma i miei ultimi 20 giorni sono stati molto duri per quanto riguarda lo studio e i 10 che mi aspettano non sono da meno. Mi prendo un'pò di tempo per darvi qualche altra notizia direttamente dallo stato dell'orso bruno. So che in Italia non lo hanno ancora annunciato per qualche strano motivo, ma vi do un anticipazione nazionale: Barack Obama ha vinto le elezioni il 4 Novembre scorso. Ebbene sì. Diffondete il verbo gente! Bene, vorrei spendere alcune parole su come ho passato quel giorno.


Diciamo che la frustrazione di non poter votare si sentiva, ma in fondo sono poco meno di un immigrato e il voto non è tra i miei diritti. Ho tentato quindi in diversi modi convenzionali e meno di comprare il voto dei miei coinquilini americani, ma il risultato è stato negativo. Nonostante ciò ho vissuto pure io in prima persona quella che è stata una campagna elettorale abbastanza agguerrita, soprattutto tra noi studenti dove il timore di un astensione giovanile al voto si era fatto grande in seguito alle precedenti elezioni.


Il 4 Novembre ad ogni modo, in diversi posti all'interno e all'esterno del campus, erano stati allestiti seggi per le migliaia di studenti di UCLA. L'eccitazione era tanta, l'attesa ancor di più, i canali alla televisione erano monotematici e Simo? Bè Simo ha pensato di poter andare a giocare a basket allora no? Tanto le votazioni finiscono alle 8, chissà i risultati quando saranno annunciati. Bene ho finito di giocare alle 9 e ho perso tutto. Risultato in diretta in televisione, discorso di Obama e tripudio delle folle. Mannaggia a me e al fatto che sono italiano. Perchè? Bè vi spiego il ragionamento che ho fatto:

A.L'Italia ha circa 59 milioni di abitanti mentre gli Stati Uniti poco più di 300 e tre fusi orari diversi con rispettive votazioni diverse.

B.Avevo il felice ricordo delle ultime elezioni italiane in cui lo sfoglio delle schede era stato organizzato con il simpatico metodo "trasformiamo tutto in una veglia di Natale" con una maratona notturna di controlli fino alla mattina seguente.

C.Chissà quindi quanto ci metteranno qua?!


E invece no, alle 7, un ora prima della fine delle votazioni in California il risultato era già stato proclamato. 303 milioni di persone??? Sapete qua su diverse cose sono efficienti. Questa è di sicuro una di quelle. Tutto ciò infatti è dovuto al metodo con cui si vota. Ognuno entra in una cabina, buca una scheda con le sue preferenze di candidato e proposizioni di riforma varie. Esce, mette la sua scheda dentro una macchina che gli conta il voto e avanti il prossimo. Oddio che mossa intelligentissima!!! Apriti cielo, tu stesso sei votante e scrutinatore!! Il che vuol dire meno tempi, meno persone da gestire e da pagare, ma soprattutto possibilità quasi nulla di corruzione per quanto riguarda il conteggio. Un vecchio saggio diceva che in burocrazia meno persone ci sono e meno passaggi si fanno ci sono meno possibili persone da corrompere. La mafia fa così. Funziona meglio del governo.

Fila di votanti vicino casa mia:





Festa di studenti democratici dopo il risultato:





Il risultato per quanto riguarda la California era scontato e confermato poi dal verdetto finale. Vittoria dei democratici nello stato più democratico d'America. Il governatore Terminator è repubblicano. Ma lui era attore quindi aveva il free pass. Ad ogni modo aspettando il 20 Gennaio 2009, data in cui Barack diventerà effettivamente il 44esimo presidente degli Stati Uniti vi lascio un piccolo riassunto del suo programma:


IRAQ: supporta la fine della guerra e il ritiro delle truppe in cooperazione con il governo iraqueno. Da senatore si è opposto alla guerra fin dall'inizio.

IMMIGRAZIONI: Nuove strutture d'accoglienza sul confine messicano. Leggi più ristrette per evitare l'assegnazione di un lavoro ad immigrati non regolari. Garantire la cittadinanza a chi è disposto a pagare le tasse.

ECONOMIA: Agevolazioni alle aziende che mantengono posti lavoro all'interno degli Stati Uniti. Taglio delle tasse per la "classe media".


EDUCAZIONE: Favorevole a stipendi più alti per gli insegnanti migliori. Creazione di un programma per agevolare giovani di famiglie con reddito basso a frequentare il college.

ENERGIA: Favorevole all'incremento di fonti di energia rinnovabile. Favorevole al tentativo di rendere gli Stati Uniti indipendenti dal petrolio estero.


SISTEMA SANITARIO: Favorevole all'ingresso negli Stati Uniti al servizio medico universale, al taglio dei costi per i medicinali grazie a fondi statali.

MATRIMONIO OMOSESSUALE: Supporta l'unione civile di coppie dello stesso sesso, ma non il matrimonio.


ABORTO: Pro-choice. Contrario ad un emandamento costituzionale a riguardo.

POSSESSO DI ARMI: Favorevole alla proibizione della diffusione di armi pesanti tra civili.

Ragazzi di sicuro non lo invidio. Ricopre una posizione molto difficile in un paese con diversi problemi. Tutti si aspettano molto da lui e secondo me se riuscisse ad esaudire un paio dei punti esposti sarebbe un grande.


Tutto ciò che si può fare ora è: "Hope for a change".





"And I remember the sound
Of your November downtown
And I remember the truth
A warm December with you
But I don't have to make this mistake
And I don't have to stay this way
If only I would wake
The walk has all been cleared by now
Your voice is all I hear somehow
Calling out winter
Your voice is the splinter inside me
While I wait
And I remember the sound
Of your November downtown
And I remember the truth
A warm December with you
But I don't have to make this mistake
And I don't have to stay this way
If only I would wake
I could have lost myself
In rough blue waters in your eyes
And I miss you still"

Joshua Radin - Winter - 2004

6 commenti:

Anonimo ha detto...

Ti rendi conto che ci hai lasciato ben 22 giorni senza post?! Guarda che non possiamo più vivere senza!!
Soprattutto noi poveri mortali che non saremo a L.A. tra circa venti giorni ;-( (Si..Pasq, Silvia, Pacca, Erika e Fede..mi riferisco proprio a voi!).

Ti ricordi che durante gli Exit Poll delle ultime elezioni ci aggiornvamo per sms? Quando ormai il risultato era chiaro a tutti (come lo era fin dall'inizio, ma noi comunque un po' ci speravamo) mi hai scritto: "quasi quasi potremmo andare a vivere all'estero il prossimo anno!"
Bè, in Spagna c'è Zapatero, negli USA Obama..non poteva andarci meglio!

(Comunque è pazzesco che per la prima volta non sia stato Mut a commentare prima di me!!)

Bacio, Alessandra.

ricky ha detto...

maledetta...ero a venezia sotto i riflettori e davanti ad un obiettivo!solo per quello, solo per quello...
cmq simo in effetti capisco bene quello che vuoi dire quando parli di tanto non saranno pronti prima di... in giappone idem! cmq tanto per dire, oggi qui a PD e anche a VE ha nevicato.. bello,ma una rottura di coglioni in quanto tutti i treni in ritardo o addirittura eliminati.. l'anno prossimo vado a vivere all'estero!
ciao!!
Ricky.

Peru ha detto...

Zimo...1 contro 1 con Obama prima dei risultati?...penso che eravate gli unici 2 in america con una palla in mano in quelle ore...
( http://www.youtube.com/watch?v=kFVbt2VOPKE )

comunque il nostro amico mi sa che ci gioca un brutto scherzo con la Clinton... e non mi sono più aggiornato ma pare che ci sia un posticino anche per il tuo governatore frequentatore di palestre in gioventù..

vabbè, vedremo..qui in italia non siamo abituati a governi misti..anche se stanno impegnando:D

in ogni caso spero tu abbia notato la chicca del primo discorso alla radio...ora anche su youtube... un piccolo indizio..in basso a destra!
( http://www.youtube.com/watch?v=Zd8f9Zqap6U )

e infine...ultima chicca sul sistema elettorale americano..che non loderei troppo (vedi Bush jr..)

http://it.peacereporter.net/articolo/12599/Obama+regger%E0+la+conta+dei+voti%3F

Hola zimo!

Anonimo ha detto...

Beh, superSimo, non si può dire che Peru non abbia ragione...
Nelle elezioni del 2000 le schede "forate" della Florida hanno tenuto in sospeso il risultato finale fino... fino alla Corte Suprema!
Ma fanculo la Florida! Fanculo Miami! Viva la California!! Viva Los Angeles!!
:-)
Giusto per ripetere quanto detto ad Alessandra in più di un'occasione: gli ultimi mesi, dalle primarie all'«election day», dimostrano una cosa: negli Stati Uniti preferiscono un nero ad una donna!! Sicuramente un passo in avanti per le persone di colore; sicurmente un motivo di tristezza per il «gentil sesso»!!
(si può dire: meglio un maschio "negro" di una femmina bianca, o risulta troppo offensivo!??)

Un caro saluto da Nik

P.S.: L'eccellentissimo illuminatissimo nostro presidentissimo onorevole Silvio Berlusconi ha dichiarato che «Obama è giovane ed abbronzato» per fare dei sinceri complimenti al neo-eletto presidente. E subito è scattata la polemica di quei quattro/cinque comunisti ancora presenti nel nostro paese.
Cos'avrebbe dovuto dire?! Che Obama è «un disonorevole servo negro filoisraeliano» come ha affermato in un video quel porco di Ayman al-Zawahiri!??

Anonimo ha detto...

this is already a change.
un presidente nero, non abbronzato (non siamo nella Repubblica delle banane gente)alla guida degli Stati Uniti d'America. Non mi par vero ma è così.
e questo è gia un gran passo avanti.

Comunque non vedo l'ora di venire la...anche se prima vedrò di comprare il film che sta girando Mut,non si sa mai che diventi un cult o un pezzo di valore...

buona demos kratìa Grigoletta
Fede

Anonimo ha detto...

Ehi simo... Permette i matrimoni tra gay!!! Non sei contento?!?! Dovresti essere a festeggiare ora... :D

Areo, tuo fratello Brik